Barracruda, Lucci (Brokenspeakers) - Sottofondo testo (lyrics)

[Barracruda, Lucci Brokenspeakers - Sottofondo testo lyrics]

Com'è che và fratè? Ci stiamo consumando
Non sei su Sky non puoi
Cambiare i tuoi programmi col telecomando
Onde sonore gli ologrammi mi stanno parlando
Nell'aria sento tutti i grammi
Che stanno inalando
E sarà morto tutto quando chiamerai gridando
Io sarò freddo come il ghiaccio che
Si sta squagliando
Per ogni callo sulle mani una ferita in cuore
Questi sò sforzi sovrumani anche senza rumore
Voglio arrivare più in là dove Dio solo lo sa
Dove una rima per queste persone
Può essere motivo di felicità
Sottofondo della vita d'ogni
Giorno questa musica
Rispondo Barrecrude 3 il
Ritorno guerra punica
Famo impicci religione fate
Inghippi chissà come
Famo il trittico che quando
Ti c'intrippi prendi posizione
Insisti senza una ragione investi
Su una relazione
Incespichi fin quando non diventi
La tua negazione!

Che c'è nell'aria?
La sensazione che stanotte vada sottofondo
Ai nostri drammi di ogni giorno
È mia questa città
Che c'è nell'aria che mi fa sentire strano
È nel profondo Barrecrude sottofondo
Resta un mondo amaro che c'è nell'aria?
La sensazione che stanotte vada sottofondo
Ai nostri drammi di ogni giorno
È mia questa città
Che c'è nell'aria che mi fa sentire strano
È nel profondo e ce n'abbiamo fino al collo
De 'sto mondo amaro

Se ne và giù il sipario
Se ne và il sole col tramonto
E lascia buio come sfondo
In questo posto amaro
In questo gioco delle parti il
Nostro posto è chiaro è scrivere sui 4
4 il mondo e quello che vediamo
Brividi quando ascolti le cronache
De 'sti ragazzi
Lividi pe' ogni giorno cresciuto in
Mezzo a 'sti palazzi
Ho lasciato le impronte sull'asfalto caldo
Con il supertele e il tango mentre
A casa stavi col telecomando
Mi madre me ripete ancora Lè me raccomando
Quando esco torna presto che questa
Città è allo sbando
Rambo butta 'sta fascetta
La guerra in questa giungla non la
Vinci mica se c'hai la beretta
Vince chi spinge più forte degli altri
Chi resta in piedi dopo un'altra stecca
Data in bocca senza guanti
Senza fretta andare avanti senza
Svolte nè contanti e credere che anche dalla
Merda nascono i diamanti

Che c'è nell'aria?
La sensazione che stanotte vada sottofondo
Ai nostri drammi di ogni giorno
È mia questa città
Che c'è nell'aria che mi fa sentire strano
È nel profondo Barrecrude sottofondo
Resta un mondo amaro che c'è nell'aria?
La sensazione che stanotte vada sottofondo
Ai nostri drammi di ogni giorno
È mia questa città
Che c'è nell'aria che mi fa sentire strano
È nel profondo e ce n'abbiamo fino al collo
De 'sto mondo amaro

Che strano il mondo che gira
In tondo per non fermarsi
Fissare il vuoto per poi abbandonarsi
Cresciamo se facciamo passi falsi
Parliamo anche da soli perchè
Siamo tutti pazzi non c'è sole tutti i
Giorni perchè sarebbe noioso
D'altronde è come essere ricchi
Ma senza un lavoro c'è chi mangia troppo c'è
Chi mangia troppo poco
E chi d'estate non c'ha il mare
Anche d'inverno non ha il fuoco
L'odio già dalla mattina l'amore ci rovina
Perchè gestirlo a lungo è come farsi d'eroina
Siamo rondini in volo in un'uccelliera
Ci libriamo a malapena per colpa
Della barriera che ci frena
Luci passano veloci pe 'ste strade
Lucide 'ste strade puttane
Troie lucciole truccate
Chili di additivi dentro ai cibi che mangiamo
Come il sangue che schifiamo
Ma col quale c'arricchiamo

Interpretazione per


Aggiungi interpretazione

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #
Interpretare